MENU

GIROTONDI – cromie condivise -

0
2769
0

L’installazione GIROTONDI – CROMIE CONDIVISE è l’esito di una call lanciata nei mesi scorsi da LeArtiPossibili A.P.S. e raccoglie le creazioni di 85 tra artisti e artiste, creativi e creative, gruppi provenienti da strutture di riabilitazione, ricreative, educative e gruppi di libera aggregazione.
Gli 886 manufatti realizzati sono tondi di lana in tre dimensioni e diversi tra loro per colore e lavorazione – dall’uncinetto alla maglia, dalla tessitura alla cardatura, dal feltro al ricamo, dai pon pon al collage, fino alle tecniche meno comuni o alle combinazioni più personali delle lavorazioni – sottolineando la libera rielaborazione del materiale.
Durante l’esposizione sono ospitati:
– l’associazione “Sul filo dell’arte” con un pannello interattivo di crochet art dedicato all’artista Yayoi Kusama
– “Trappeto” un progetto di design hand made con tappeti prototipi realizzati a crochet grazie al riutilizzo delle catenelle di Spazio all’Arte, installazione temporanea di urban knitting
Domenica 15 ottobre dalle 10.00 alle 13.00 l’associazione “Parole e Punti” sarà presente con le “Coperte dell’Abbraccio” e le “Presine-Piadine” a favore rispettivamente delle donne maltrattate e vittime di violenza di genere e per l’emergenza in Emilia Romagna,
Sabato 21 ottobre alle 15.30 è previsto un incontro pubblico dal titolo “La Possibilità del Limite”, con interventi di docenti, artiste/i e altre/i professioniste/i nell’ambito del sociale, che si confronteranno sul tema del limite inteso non come ostacolo, ma come stimolo alla creatività, un elemento costrittivo in grado di generare sviluppi inattesi.
Tra gli invitati al panel, Isabella Bolech – psicologa, arteterapeuta, formatrice e supervisore Art Therapy Italiana; Paola Parma – arteterapeuta, direttrice didattica dipartimento AT presso Art Therapy Italiana e formatrice aziendale; Pietrina Atzori – fiber artist; Francesca Morini – “Atelier Poiesis” La Nostra Comunità; Francesco Fondacci –arteterapeuta e Ferruccio Colombo – Mater Gratiae; Barbara Pavan – curatrice e critica d’arte specializzata in Fiber Art.

Sorry, the comment form is closed at this time.